La giovane paziente con emiplegia destra all’arto inferiore

Informa gli amici sui social.

La giovane paziente nella foto ha una emiplegia destra all’arto inferiore, conseguente ad una lesione al snc avvenuta circa 2 anni e mezzo fa. Ha iniziato le terapie con noi circa un anno fa.

 

riabilitazione neurocognitiva roma metodo perfetti

La situazione era questa: il ginocchio tendeva ad andare in recurvato, con una importante raas (ipertono) ai muscoli del polpaccio, irradiazione alle dita (grasping), andatura falciante e si stava adattando a camminare con questo schema con un tutore (molla).

Abbiamo lavorato sul controllo del ginocchio e sull’inibizione dell’ipertono al polpaccio (aveva già effettuato due volte il botulino!!!), abbiamo dovuto smontare il suo modo di camminare ricominciando da capo.

 

riabilitazione neurocognitiva roma perfetti carlo

Si è trattato di un lavoro difficile perché alcuni schemi patologici si erano stabilizzati.

Abbiamo dovuto capire quando c’era un problema di sensibilità, quando la reazione allo stiramento era diventata abnorme e quando la ragazza semplicemente aveva imparato a muoversi con uno schema estremamente povero, rigido, pur essendo in grado di camminare meglio, e così aveva continuato.

 

terapia metodo perfetti

E questi sono i risultati: migliore controllo del ginocchio durante il passo, migliore appoggio del tallone, controllo dell’avampiede, piede cadente quasi scomparso.

Gli esercizi sono diventati sempre più complessi e più “fini”, si sono adattati alle sue nuove possibilità, la sua percezione del piede è migliorata.

Ma quello che interessa di più alla nostra paziente è che, a parte qualche piccolo problema visibile solo all’occhio di un esperto e in via di ulteriore miglioramento, ora cammina bene!

La giovane paziente con emiplegia destra all’arto inferiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *