Prevenzione della demenza senile e attività: cosa funziona veramente?

Con l’aumento dell’aspettativa di vita e l’invecchiamento generale della popolazione, si moltiplicano studi internazionali per valutare cosa funzioni meglio per evitare complicazioni della terza e quarta età, di tipo cognitivo. I ricercatori si sono focalizzati nella valutazione delle attività di

Ictus: perché sono più colpite le donne?

Le statistiche internazionali classificano l’ictus come terza causa di morte per il genere femminile e quinta per il genere maschile. A quale causa si deve questa differenza, perché le donne e spesso le giovani donne sono più soggette al rischio

Diagnosi di paralisi cerebrale

Come viene diagnosticata la paralisi cerebrale? Non esiste una singola indagine che consenta di attestare la diagnosi di paralisi cerebrale. Sono necessari diverse tipologie di indagine che possono essere utilizzati dagli specialisti. Si tratta di test, osservazioni, RM, TAC, valutazioni

ADATTARE LA CASA PER LA TERZA ETA’ Prima parte

le abitazioni, con l’avanzare dell’età dovrebbero subire delle modifiche per adattarsi alle mutate esigenze di sicurezza e comfort, bastano poche variazioni, piccoli accorgimenti e le nostre case possono rimanere il nostro nido sicuro ancora per tanto tempo.

La Neuropatia Diabetica: cosa sapere

L’interessamento del sistema nervoso periferico rappresenta una delle complicanze più frequenti del diabete mellito specie nei casi evoluti o mal controllati. Si possono distinguere diversi quadri clinici: la polineuropatia simmetrica prevalentemente sensitiva a interessamento della parte più lontana degli arti

Nuove ricerche sulla Sclerosi Multipla

La sclerosi multipla rientra nella categoria delle malattie autoimmuni. Una nuova ricerca, recentemente pubblicata su Cell, chiarisce  meglio quali meccanismi del sistema immunitario risultano implicati nello sviluppo di questa intricata malattia. Nella sclerosi multipla il sistema immunitario non riconosce la

Il cacao può aiutare a ridurre l’affaticamento tipicamente associato alla sclerosi multipla

Il cacao può aiutare a frenare l’affaticamento che è tipicamente associato alla sclerosi multipla (SM), suggerendo i risultati di un piccolo studio di fattibilità, pubblicato online sul Journal of Neurology Neurosurgery & Psychiatry . Il cacao, come il cioccolato fondente,

La sclerosi multipla e gli sbalzi d’umore

Le oscillazioni dell’umore possono essere comuni nelle persone con sclerosi multipla. Poiché la patologia attacca le cellule nervose, si possono avvertire cambiamenti sia sul fronte fisico che psicologico. Le oscillazioni dell’umore possono assumere molte forme che hanno cause e opzioni