ADATTARE LA CASA PER LA TERZA ETA’ Prima parte

Informa gli amici sui social.

Notiamo spesso che con l’avanzare dell’età la manutenzione e l’ammodernamento delle abitazioni viene trascurato.

I motivi possono riguardare i proprietari che non si sentono di intraprendere lavori e i parenti prossimi a volte convinti che sia meglio non apportare cambiamenti perchè gli anziani si trovano meglio con le cose cui sono abituati da tanti anni.

In realtà le abitazioni, con l’avanzare dell’età dovrebbero subire delle modifiche per adattarsi alle mutate esigenze di sicurezza e comfort, bastano poche variazioni, piccoli accorgimenti e le nostre case possono rimanere il nostro nido sicuro ancora per tanto tempo.

 

IL BAGNO

Il bagno è probabilmente la stanza più pericolosa della casa.

Farsi il bagno o la doccia viene considerato da molte persone un’attività rischiosa ma, come è evidente, indispensabile.

Vediamo come rendere più sicure queste attività.

Doccia o vasca?

E’ la prima domanda, quando in casa ci sono due bagni o più il dilemma non si pone ma quando ce n’è uno solo la domanda è d’obbligo.

In realtà vanno bene entrambe, ma a determinate condizioni.

 

La doccia

 

Deve avere un accesso comodo, ovvero una apertura sufficiente a passare comodamente.

Ci si deve poter appoggiare nella fase di ingresso, non deve essere una struttura delicata.

Dovrebbe poter contenere un seggiolino di plastica, ne esistono da attaccare alla parete, reclinabili quando non servono, per potersi mettere comodi e lavarsi con calma senza temere di scivolare.

Sapone, shampoo e spugne dovranno essere a portata di mano.

Un maniglione è sempre utile, per aiutarsi a mettersi seduti e rialzarsi, ne esistono a poco prezzo di facile installazione.

Una base antiscivolo sarà indispensabile ed un tappeto assorbente fuori.

Un ulteriore punto d’appoggio o una sedia andrà posizionata fuori dalla doccia per poter terminare le operazioni di pulizia in comodità.

 

La vasca

 

Quando non si può o non si vuole sotituire la vasca con la doccia bisogna considerare che la parte più rischiosa consiste nell’entrare nella vasca ma soprattutto uscirne.

Esistono in commercio seggiolini che vanno installati nella vasca.

Praticamente ci si mette seduti fuori dalla vasca e tramite un meccanismo a scorrimento il seggiolino si posiziona all’interno in totale sicurezza.

Un maniglione è da considerare anche per la vasca, potersi attaccare, appoggiare rende la persona più sicura.

Tutti gli accessori spugne, sapone ecc devono essere a portata di mano e andrà posizionato un tappetino antiscivolo dentro la vasca e un tappeto assorbente antiscivolo fuori.

Anche fuori sarà da prevedere un punto di appoggio o una sedia in maniera da potersi asciugare comodamente. 

Qualora invece si desiderasse mantenere la vasca ma si volesse sostituirla per renderla più comoda ne esistono con apertuta laterale a sportello e seggiolino incorporato che ne rendono agevole e sicuro l’utilizzo.

 

I maniglioni di appoggio

 

Dedichiamo un capitolo a parte ai maniglioni perchè si tratta di accessori INDISPENSABILI  nella casa di una persona anziana.

Il costo di questi oggetti è ormai irrisorio dato il largo uso che ne viene fatto, sono di ottima qualità anche i più semplici in plastica.

Ne esistono di diverse misure per rispondere meglio alle necessità, a braccio, da posizionare in verticale, in diagonale, per il corridoio, in bagno, accanto al letto ecc.

Andranno fissati al muro con resistenti viti a pressione.

Non sono sostituibili con i porta asciugamani, adatti solo a sostenere il peso di un pezzo di stoffa.

 

I tappeti da bagno

 

I tappetini da bagno , utilissimi quando si hanno i piedi bagnati per evitare di scivolare e cadere, possono diventare pericolosi quando hanno assolto la loro funzione in quanto ci si può inciampare.

Andranno tolti non appena non saranno più necessari.

 

I sanitari

 

Raggiungere il bidet e il wc può rappresentare un’avventura pericolosa, ma dato che il loro utilizzo avviene più volte al giorno una sistemazione più pratica e sicura è assolutamente da attuare.

Esistono sistemazioni più semplici e altre più difficili che richiederanno l’intervento di un muratore o il rifacimento del bagno.

I sanitari devono essere raggiungibili, sembra una affermazione ovvia ma in realtà in palazzine costruite nei decenni passati i posizionamento del bidet e del wc spesso è veramente scomodo.

Una persona che si aiuti con un deambulatore può avere difficoltà ad accostarsi.

Dovrebbero essere un po più alti e confortevoli.

Meno design e più comodità. 

Mettersi seduti e potersi rialzare devono essere alla portata.

Il lavabo dovrebbe essere abbastanza solido da potervisi appoggiare, senza cambiarlo si possono far installare delle ulteriori staffe.  

Tutti gli accessori necessari all’igiene dovrebbereo essere alla portata: spazzolino da denti, pettine, rasoio, sapone.

 

Acqua calda

 

Una ulteriore accortezza dovrebbe riguardare la temperatura dell’acqua, se possibile bisognerebbe regolare lo scaldabagno su una temperatura non troppo elevata, questo perchè durante la doccia può succedere che si urtino le manopole o il monocomando dell’acqua e la miscelazione potrebbe risultare alterata e soprattutto il rischio di scottature va evitato.

 

ADATTARE LA CASA PER LA TERZA ETA’ Prima parte

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *