Cosa causa i tremori interni?

Informa gli amici sui social.
Di Cathleen Crichton-Stuart Recensito da Stacy Sampson, DODi Cathleen Crichton-Stuart Recensito da Stacy Sampson, DOI tremori interni sono sintomi che si verificano più comunemente nelle persone con malattia di Parkinson, sclerosi multipla o tremore essenziale. I tremori interni non sono dannosi, ma possono essere preoccupanti e possono interferire con la vita quotidiana di una persona.

I tremori interni sono sensazioni di vibrazione avvertite all’interno del corpo. Si verificano senza movimento visibile, come invece avviene nei tremori esterni.

Una persona può provare tremori interni nel tronco, nelle braccia, nelle gambe o negli organi interni.

In questo articolo, esaminiamo le cause e il trattamento dei tremori interni.

Le cause

Le persone affette dal morbo di Parkinson (PD), dalla sclerosi multipla (SM) o dal tremore essenziale (ET) possono subire tremori interni ed esterni.

Le cause dei tremori interni non sono ben comprese e la ricerca attuale è limitata. Tuttavia, i medici tendono a credere che questi tremori siano prodotti dalle stesse cause neurologiche di tremori esterni.

Gli autori di uno studio recente hanno proposto una connessione tra l’insorgenza di tremori interni e ansia . Alcuni ricercatori hanno anche suggerito che i tremori interni possono produrre un movimento fisico troppo leggero per essere rilevato.

Gli autori di uno studio del 2016 hanno suggerito che i tremori interni sono precoci sintomi insoliti di disturbi del movimento, come il PD. Altri ricercatori hanno proposto che chiunque possa provare tremori interni e che siano più pronunciati nelle persone con PD, MS ed ET.

Sotto, trova maggiori informazioni su PD, MS ed ET, le tre cause più comuni di tremori interni.

morbo di Parkinson

La PD è una malattia neurologica che deriva dalla perdita di cellule cerebrali che producono dopamina. Di solito si verifica nelle persone con più di 60 anni .

Le persone con PD possono manifestare alcuni dei seguenti sintomi:

  • lentezza del movimento
  • tremori esterni, tra cui tremori visibili nelle mani, arti, viso e mascella
  • tremori interni
  • rigidità delle braccia, delle gambe e del tronco
  • scarsa coordinazione ed equilibrio

Questi sintomi possono progredire rapidamente o lentamente e possono rendere difficili le attività quotidiane. I tremori non sono sempre il sintomo più evidente di PD, anche se molte persone con questa condizione hanno tremori.

Inizialmente, una persona può sperimentare solo un tremore in un arto. Mentre la condizione progredisce, il tremore può diffondersi su entrambi i lati del corpo. Forti emozioni e stress possono peggiorare i tremori.

Trattamenti per PD

Non esiste una cura per il PD. È una condizione cronica che progredisce nel tempo. Tuttavia, ci sono diverse opzioni di trattamento.

Un medico può prescrivere una combinazione di levodopa e carbidopa per reintegrare l’apporto di dopamina nel cervello. Questo può aiutare nel trattamento del PD avanzato.

Altre opzioni correlate alla droga includono bromocriptina, pramipexolo e ropinirolo.

Un medico può raccomandare un intervento chirurgico per le persone che non rispondono ai farmaci, il principale intervento  riguarda la messa in opera della stimolazione cerebrale profonda (DBS).

Durante la procedura, un chirurgo impianta elettrodi nel cervello di una persona. Questi stimolano aree mirate per alleviare alcuni sintomi del morbo di Parkinson. La DBS può anche ridurre la necessità di alcuni farmaci, e ciò può essere particolarmente vantaggioso per le persone che hanno effetti collaterali spiacevoli.

Sclerosi multipla

Uomo che cammina con zimmer frame walker con l'aiuto dell'infermiera.

Il danno ai nervi caratterizza la sclerosi multipla.

 

La SM è una condizione cronica che colpisce il sistema nervoso centrale . Molti esperti ritengono che in una persona con SM il sistema immunitario attacchi  e danneggi i nervi del corpo. La condizione può avere un impatto significativo sulla qualità della vita di una persona.

I sintomi della SM di solito si sviluppano tra i 20 ei 40 anni . Possono includere:

  • visione sfocata o doppia
  • daltonismo
  • cecità in un occhio
  • debolezza muscolare
  • scarsa coordinazione ed equilibrio
  • una sensazione di intorpidimento o spilli e aghi
  • dolore
  • difficoltà di parola
  • tremori interni ed esterni
  • vertigini

Circa la metà delle persone con SM ha anche difficoltà a:

  • memoria
  • Attenzione
  • concentrazione
  • giudizio

Trattamento della SM

Attualmente non esiste una cura per la SM e la sua gravità varia da persona a persona. Molte persone possono gestirsi senza trattamento, anche se un medico continuerà a monitorare la condizione. Altre persone hanno bisogno di steroidi e altri farmaci per alleviare i sintomi.

Un medico può prescrivere rilassanti muscolari o tranquillanti per le persone con rigidità muscolare e spasticità sostenute. Alcune persone beneficiano anche di esercizio fisico e terapia fisica .

Tuttavia, è importante per una persona con SM evitare esercizio fisico eccessivo e temperature elevate, per evitare l’ affaticamento .

Tremore essenziale

ET è il tipo più comune di tremore anormale.

La condizione è talvolta associata a lieve degenerazione di parte del cervelletto. Questa è la parte del cervello che riceve le informazioni necessarie per regolare la qualità dei movimenti di una persona. Il cervelletto riceve queste informazioni da altre parti del cervello, dal midollo spinale e dai sistemi sensoriali del corpo.

Le persone con ET possono sperimentare movimenti ritmici non intenzionali, più comunemente un tremore alle mani. Il tremore può interessare anche la testa, la lingua, gli arti, il tronco e la capacità di parlare.

I sintomi possono svilupparsi a qualsiasi età, ma di solito diventano evidenti nelle persone di età superiore ai 40 anni . I trigger di ET possono includere:

  • stress e ansia
  • emozioni intensificate
  • febbre
  • stanchezza fisica
  • basso livello di zucchero nel sangue

Il tremore di solito appare su entrambi i lati del corpo, ma è spesso più evidente nella mano dominante.

Trattamento di ET

Mentre non esiste una cura per ET, i farmaci possono aiutare a ridurre i sintomi. Questi possono includere beta-bloccanti o anticonvulsivi.

Alcune persone con ET trovano utile la terapia fisica, occupazionale e DBS. I piani di trattamento spesso comportano la riduzione di fattori scatenanti, come la caffeina e altri stimolanti.

 

Trad. dall’originale tratto da “Medical News Today”

Cosa causa i tremori interni?

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *