Ictus spinale

Informa gli amici sui social.
  • 4
    Shares
L’Infarto del midollo spinale si verifica quando viene interrotto l’afflusso di sangue al midollo spinale. Senza un adeguato apporto di sangue, il midollo spinale non riceverà l’ossigeno e i nutrienti necessari per funzionare.

Qualsiasi interruzione dell’erogazione di sangue può danneggiare il midollo spinale e impedirne la comunicazione con il resto del corpo.

La colonna vertebrale utilizza impulsi nervosi per comunicare con diverse parti del corpo. Nei casi gravi di ictus spinale , la mancanza di comunicazione può causare paralisi e può mettere a rischio la vita.

A differenza di altri tratti, i colpi spinali non interrompono in genere l’afflusso di sangue al cervello. Tuttavia, hanno cause simili.

La maggior parte degli ictus spinale è ischemica, il che significa che risultano da coaguli di sangue nei vasi sanguigni.

Meno comunemente, il sanguinamento dai vasi sanguigni rotti può causare un ictus spinale. Questo tipo di ictus è chiamato un ictus emorragico.

Gli ictus spinale sono rari e rappresentano solo l’ 1,25 percento di tutti gli ictus. In questo articolo, scopri i sintomi, le cause, il trattamento e il recupero.

Sintomi

Un ictus spinale si verifica a causa di un’interruzione del rifornimento di sangue al midollo spinale.

I sintomi degli ictus spinale possono variare da persona a persona a seconda della posizione del tratto nella colonna vertebrale. La gravità del danno influenzerà anche i sintomi che una persona sperimenta.

Il sintomo principale di un ictus spinale è improvviso, estremo dolore al collo e alla schiena. Altri sintomi possono includere:

  • spasmi muscolari
  • difficoltà di movimento
  • intorpidimento
  • incontinenza , perdita di controllo della vescica
  • formicolio
  • debolezza muscolare
  • paralisi
  • respirazione difficoltosa

Nei casi più gravi, un ictus spinale può causare la morte.

Le cause

La maggior parte degli ictus spinale si verifica a causa di cambiamenti nella forma dei vasi sanguigni. Ad esempio, le pareti dei vasi sanguigni possono ispessirsi, causandone il restringimento . Questo a volte può essere una conseguenza naturale dell’invecchiamento.

Tuttavia, fattori specifici aumentano la probabilità che ciò accada, tra cui:

Tutti questi fattori mettono a dura prova il sistema circolatorio, aumentando la possibilità di vasi sanguigni danneggiati o disfunzionali.

Ad esempio, l’ipertensione arteriosa può danneggiare e indebolire i vasi sanguigni, rendendoli più soggetti a rompersi e sanguinare. Questo può causare un ictus.

In alcuni casi, problemi al cuore o all’aorta possono causare colpi spinali. Questi problemi includono la pressione del sangue gravemente bassa o la mancanza di flusso sanguigno attraverso l’aorta. In rari casi, i vasi sanguigni aggrovigliati possono anche causare un ictus spinale.

Diagnosi

Chiunque soffra di un ictus spinale ha bisogno di cure mediche immediate e di una tempestiva diagnosi. Un medico chiederà a una persona i suoi sintomi, se possibile, ed effettuerà un esame fisico ricercando, per esempio, indicatori comuni di un problema con il midollo spinale, come la debolezza delle gambe. Se un medico sospetta un ictus spinale, di solito è necessaria una risonanza magnetica per escludere altre condizioni che potrebbero danneggiare il midollo spinale.

Una risonanza magnetica può anche aiutare a confermare la presenza e la posizione di un blocco o sanguinamento.

trattamentiuomo anziano con fisioterapia

La terapia fisica può aiutare una persona con paralisi a recuperare un po ‘di mobilità.

Il trattamento per un colpo spinale dipenderà dalla causa sottostante. Nei casi di ictus ischemico, un medico somministrerà alla persona farmaci per fluidificare il sangue e ridurre il rischio di coaguli di sangue. Questi sono noti come farmaci antipiastrinici e anticoagulanti. Includono farmaci comuni, come l’ aspirina .

I farmaci possono anche essere necessari per gestire i sintomi di una persona, così come i loro fattori di rischio per un altro ictus.

Ad esempio, per le persone con pressione alta o colesterolo alto, un medico può prescrivere farmaci per controllare questi fattori.

Una persona che ha la paralisi può trarre beneficio dalla terapia occupazionale e fisica , che può consentire di riottenere una certa libertà di movimento.

Se una persona perde il controllo della vescica, potrebbe aver bisogno di un catetere urinario.

Complicanze a lungo termine

Gli ictus spinale possono presentare gravi complicanze a lungo termine, a seconda dell’estensione del danno e della posizione dell’ictus.

Le complicazioni di un colpo spinale possono includere:

Recupero

gruppo di persone anziane che vanno a fare una passeggiata

L’esercizio fisico regolare può aiutare le persone a riprendersi completamente.

È possibile effettuare un recupero completo da un ictus spinale. Le possibilità di effettuare un recupero completo dipendono dalla causa e dalla posizione dell’ictus, dall’estensione del danno, dal successo del trattamento e dallo stato di salute generale dell’individuo.

Tuttavia, molte persone sperimenteranno complicazioni durature dopo un ictus spinale e potrebbero richiedere un trattamento a lungo termine o dover attuare cambiamenti nello stile di vita.

Per molte persone, alcuni cambiamenti dello stile di vita sono essenziali per ridurre i fattori di rischio e migliorare le possibilità di un recupero completo.

Questi potrebbero includere:

  • adottare una dieta sana ed equilibrata
  • esercitarsi regolarmente
  • smettere di fumare
  • raggiungere e mantenere un peso sano
  • ridurre il consumo di alcol

prospettiva

Molte persone recuperano completamente da un ictus spinale, ma questo può richiedere mesi o addirittura anni.

La paralisi a seguito di un ictus spinale può durare alcune settimane o può essere permanente.

Le persone possono raggiungere i gruppi di supporto e considerare di vedere un terapeuta per aiutare il loro recupero e ridurre lo stress .

 

Traduzione dall’originale dal Medical News Today

https://www.medicalnewstoday.com/articles/322459.php
Ictus spinale

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *